477 giorni di stop

Dopo 477 giorni di fermo delle attività il mondo degli eventi riavvia i motori!  Un fermo che è costato alle aziende oltre 50 Miliardi di Euro.

PERCHÉ FEU

Per la filiera italiana degli eventi
FEU, Filiera degli Eventi Unita per la prima volta raggruppa tutte le aziende ed i professionisti degli eventi su scala nazionale.
L’associazione FEU nasce con lo scopo di riunire tutte le categorie di aziende che lavorano nell’ambito degli eventi a prescindere da dimensioni e numero di dipendenti. Un evento è composto di tante figure: location, catering, agenzia, wedding planner, allestitori, fioristi, artisti, personale etc. Abbiamo contato oltre 23 categorie di professionalità differenti.
FEU è un’associazione che nasce da un movimento autonomo e del quale mantiene tutti i concetti fondamentali. FEU è un’associazione no-profit apartitica, ma soprattutto rappresenta trasversalmente l’intera filiera degli eventi. Possono associarsi aziende e lavoratori autonomi in possesso di partita iva, associazioni no-profit di settore e in qualità di soci sostenitori o sponsor aziende e persone senza alcuna limitazione.

UN CAFFE’ CON…

Ultimo appuntamento della Rubrica “Un Caffè con..” 
Partecipano Maria Criscuolo, Presidente e Fondatrice di .Triumph Group International ed  Enzo Miccio wedding planner e showman.
 
Nella puntata dal titolo Coloriamoci di Certezze interviene l’attuale Vice-Presidente di FEU Adriano Ceccotti Owner di Ceccotti Flowers, conduce la giornalista Angela Orecchio.

News

FEU È AL TAVOLO DI LAVORO PERMANENTE COL GOVERNO, PRESSO IL MISE, PER SOSTENERE LA EVENT INDUSTRY

FEU è in prima linea per sottolineare la problematica dei codici ATECO, considerati nel recente Decreto Ristori, e che appaiono oggi più di ieri, metodi di definizione inadeguati. Fortunatamente, grazie anche all’intervento di FEU,  sono al vaglio la possibilità di sorpassare tale metodo nei prossimi provvedimenti.
“Essere riusciti finalmente a sedersi intorno a un tavolo con gli interlocutori più qualificati – commentano le associazioni aderenti a #Italialive – è un importante punto di arrivo e, allo stesso tempo, di partenza per diffondere il valore dell’industria degli eventi che, ricordiamo, genera un volume di affari di 65,5 miliardi per un impatto diretto sul PIL di 36,2 miliardi, e impiega 570 mila addetti. Un’industria che l’epidemia causata dal covid-19 ha bloccato con perdite pesantissime di fatturato, stimate a oltre l’80%, con una conseguente, drammatica, ricaduta sul piano occupazionale. Siamo un’industria in agonia che necessita di essere sostenuta con tutti gli strumenti possibili”

SOCIAL WALL

Scrivici per info